Sul nostro sito utilizziamo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori. Mentre utilizziamo cookies di terze parti per i banner pubblicitari e per raccogliere informazioni statistiche. Questo tipo di cookies necessita del consenso dei navigatori. Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito.

Il Signore ti dia pace!

Torta l'Ora Nera

4.7/5 di voti (3 voti)
  • Ready in: 60 minuti
  • Porzioni: 12
  • Complessità: avanzata
  • kcal: parecchie
Torta l'Ora Nera

Ingredienti

  • 5 uova + 2 tuorli
  • 350 g. di zucchero
  • 270 g. di farina
  • 1/2 bicchiere di olio di semi
  • 1 boccetta di colorante giallo per alimenti + 1 arancione
  • 1 bustina di lievito sciolto in 1/2 bicchiere di latte
  • 600 ml. di latte
  • 1 boccetta di aroma all'arancia + 1 al limone
  • 2 mandarini
  • il succo di 1 limone
  • granella di mandorle mischiata a farina di cocco
  • 300 g. di cioccolato
  • 200 ml. di panna per dolci

Preparazione

  1. Pan di Spagna

    Montare 4 uova. Aggiungere 200 g. zucchero e olio. Unire 200 g. farina poco alla volta e la boccetta di colorante giallo. Amalgamare bene e unire il lievito sciolto nel latte. Imburrare e infarinare lo stampo. Infornare a 160°C per 30 minuti.

    Crema

    Portare il latte a ebollizione. Montare 1 uovo e i 2 tuorli con lo zucchero e la farina restanti. Unire al latte e mescolare facendo cuocere. Dividere la crema in 2 ciotole. Mettere in una l'aroma all'arancia e i mandarini frullati. Nell'altra l'aroma e il succo di limone.

    Decorazione

    Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con 3 cucchiai di panna liquida per dolci e ricoprire la torta. Montare il resto della panna assieme al colorante arancione e guarnire. Spolverare con granella di mandorle e farina di cocco. 

    Ricetta di Bartolomeo Pacifico

    NB: la crema al mandarino e arancia può essere sostituita con la crema al cioccolato.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.