Sul nostro sito utilizziamo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori. Mentre utilizziamo cookies di terze parti per i banner pubblicitari e per raccogliere informazioni statistiche. Questo tipo di cookies necessita del consenso dei navigatori. Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 68

Il Signore ti dia pace!

Promessa Gi.Fra.

la GIoventù Francescana e l'Assistente Padre Rosario“La  Gi.Fra. (Gioventù Francescana) è la fraternità dei giovani che si sentono chiamati dallo Spirito Santo per fare esperienza della vita cristiana alla luce del messaggio di San Francesco d’Assisi all’interno della Famiglia Francescana” (Il nostro Volto articolo 1) .

Tutta la fraternità locale Domenica 16 Novembre ha celebrato la promessa. Leggiamone le emozioni di un gruppo di adolescenti...
Detta così sembra una cosa facile e di poca importanza, quasi fosse un semplice rito, invece non è così per noi ragazzi che abbiamo intrapreso un cammino. Abbiamo detto sì. Ma a chi? A cosa? La promessa è dire sì al Signore, è cercare in tutti i modi e le situazioni di portare avanti e di affermare gli insegnamenti di San Francesco e del Signore; ci siamo quindi impegnati a conoscere ed a vivere il Vangelo secondo l’esempio del “Poverello di Assisi”  in seno alla nostra fraternità; ed è proprio quando ci siamo realmente resi conto di quello che stavamo per fare sono sorti i primi dubbi, ci siamo iniziati a porre delle domande: “Sarò in grado di mantenere questa promessa? Riuscirò a portare a termine il compito che mi è stato affidato?” ma soprattutto “sarò in grado di soddisfare le aspettative di coloro che credono in me e ancor più di Colui che crede in me senza deluderli?”. Dubbi che non possono essere sciolti da un momento all’altro o con una semplice risposta; certo, il cammino che abbiamo intrapreso non è affatto facile, ci saranno dei grossi ostacoli che si dovranno superare, ma non saremo soli, siamo circondati da persone che ci vogliono bene e che ci aiutano e poi soprattutto c’è Lui...
Colui che non ci lascerà mai...
Colui che ci aiuterà, ci sarà accanto, ci consolerà nei momenti difficili...
Colui che ci tergerà la fronte quando saremo sudati e stanchi, che ci asciugherà il viso quando piangeremo...
Colui che per la Sua immensa bontà e per il Suo infinito amore ci darà una mano e ci aiuterà ad alzarci quando saremo caduti. Per concludere, con la promessa abbiamo preso un impegno, che porteremo avanti sempre nel rispetto di coloro che ci circondano, come nelle migliori famiglie, perché la Gi. Fra. è una grande famiglia, dove sicuramente non mancano litigi e momenti di gioia e condivisione. Con la promessa siamo diventati parte integrante di questa famiglia, e chissà, magari un giorno toccherà a noi prenderne le redini.

Ultima modifica ilSabato, 17 Gennaio 2009 00:39
  • Vota questo articolo
    (0 Voti)
  • Pubblicato in Gi.Fra.
  • Letto 8481 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto